Louis-Jacques-Mandé Daguerre nasce a Cormeilles-en-Parisis il 18 novembre 1787. Artista e chimico francese è famoso per l’invenzione che da lui prende il nome, il dagherrotipo: si tratta del primissimo procedimento fotografico per lo sviluppo di immagini.

Luois inizia a lavorare presso lo scenografo dell’Opera di Parigi costruendo nel tempo una notevole esperienza nel campo del disegno e della scenografia.

Daguerre è stato uno degli allievi del primo pittore francese di panorami, l’artista Pierre Prévost. Pittore e scenografo teatrale sarà questi ad inventare l’utilizzo del diorama nel teatro: si tratta di una specie di fondale dipinto con l’aiuto della camera oscura, sulla quale vengono proiettate luci e colore di intensità diverse così che si possano realizzare effetti scenici molto particolari.

A partire dall’anno 1824 iniziano i suoi primi esperimenti per tentare di fissare le immagini ottenute attraverso la camera oscura. Inizia una corrispondenza con Joseph Niépce, fotografo e ricercatore: sei anni dopo la morte di quest’ultimo Daguerre riesce a completare la sua ricerca di fatto a mettere a punto la sua tecnica che prenderà come anticipato proprio il suo nome: la dagherrotipia.

Questa tecnica e questo procedimento, saranno resi pubblici nel 1839 dallo scienziato François Arago in due distinte sedute pubbliche: una all’Académie des Sciences e l’altra all’Académie des Beaux Arts. L’invenzione frutterà a Luois Daguerre una pensione vitalizia. Morirà il 10 luglio 1851.

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su