28 febbraio 2013: Alle ore 20:00 ha inizio la sede vacante petrina, con la chiusura del portone del Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo, poiché diventa effettiva la rinuncia di Papa Benedetto XVI, annunciata l’11 febbraio di quell’anno. Benedetto XVI sceglie, come titolo, quello di Papa emerito e dopo un temporaneamente soggiorno a Castel Gandolfo, si ritirerà nel monastero di clausura Mater Ecclesiae, in Vaticano.

 

Nel concistoro ordinario dell’11 febbraio 2013 Benedetto XVI aveva annunciato la sua rinuncia «al ministero di vescovo di Roma, successore di san Pietro», con decorrenza della sede vacante, da quel momento il suo titolo è diventato Sommo Pontefice emerito o Papa emerito, rimanendo Sua Santità. È stato l’ottavo pontefice a rinunciare al ministero petrino, considerando i casi dei papi Clemente I, Ponziano, Silverio, Benedetto IX, Gregorio VI, Celestino V e Gregorio XII, di cui si hanno fonti storiche certe. A Benedetto XVI succede papa Francesco, eletto il 13 marzo 2013, al quinto scrutinio del conclave.

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su