Fiducia supplicans: la Chiesa sinodale in ascolto del mondo

Fsspx.it

Don Davide Pagliarani, Superiore generale della Fraternità San Pio X, XVII Congresso teologico del Courrier de Rome, Parigi, 13 gennaio 2024,

«LA CHIESA SINODALE È UNA CHIESA CHE PRETENDE DI ESSERE IN ASCOLTO DEL MONDO, CON I PIEDI RADICATI NEI SENTIMENTI DEL POPOLO DI DIO: IN REALTÀ, È UTOPICA E MILLENARISTA!»

È nostro dovere offrire una sintesi, ed esprimere la posizione della Fraternità San Pio X di fronte a tutte le realtà promosse dalla “Chiesa sinodale”.

Cerchiamo innanzitutto di mettere ordine tra i diversi elementi, in particolare in relazione al recente documento Fiducia supplicans, che ha già fatto versare molto inchiostro. Occorre mettere questo avvenimento al suo giusto posto. Perché siamo arrivati a questo punto, e che cosa significa? Il ruolo della Fraternità non può limitarsi a una reazione immediata, istintiva: ci spetta di approfondire, per quanto possibile, il senso e la portata di questo testo. Se la nostra analisi manca di profondità, rischiamo di cadere nell’errore di alcuni che riducono la questione di Fiducia supplicans a un’eccentricità personale di Papa Francesco, di cui non si riesce a spiegare la stravaganza. Continua a leggere

————————————————————————

Ex consulente del Pentagono: “Zelensky è un totale impostore”

ImolaOggi.it

“Quando la guerra” tra Ucraina e Russia “sarà finita, Volodymyr Zelensky andrà a vivere in Italia”. E’ lo scenario che, con tono polemico, delinea il colonnello Douglas McGregor (30 anni di carriera militare, è stato anche direttore del centro operativo congiunto del Comando supremo della NATO, ndr). L’ufficiale dell’esercito degli Stati Uniti, ora in pensione, è stato un consulente del Pentagono durante la presidenza di Donald Trump. Ora, tra tv e social, è un portavoce delle posizioni più vicine a chi, negli Usa, chiede un progressivo disimpegno americano dalla guerra che dura da quasi 2 anni. “Quando la guerra in Ucraina sarà finalmente finita, Zelensky finirà in una delle sue ville a Cipro o in Italia o forse finirà in FloridaTutta questa faccenda è una truffa e gli ucraini sono stati sfruttati dagli Stati Uniti“, scrive McGregor su X in un messaggio che viene rilanciato dall’agenzia russa Tass. Continua a leggere

—————————————————————

“L’aborto non è un diritto”, bufera sul convegno alla Camera

ImolaOggi.it

E’ bufera per un convegno organizzato dal Centro Studi Politici e Strategici “Machiavelli” – su Aborto ed eutanasia – ospitato alla Camera su invito del leghista Simone Billi. Secondo le accuse delle opposizioni, infatti, sarebbero “da Medioevo” le tesi portate avanti dai relatori che avrebbero tra l’altro parlato di “tramonto dei valori” negando che l’Aborto sia un diritto.

“Dopo Pillon arriva Billi. A destra cambiano i volti ma non i programmi: non si fermano la propaganda contro i diritti delle donne e le affermazioni aberranti”, scrive su X la senatrice del Partito Democratico Ylenia Zambito. Mentre la capogruppo dem a Montecitorio, Chiara Braga, scandisce: “Non vi permetteremo di fare dell’Italia un paese del Medioevo e della barbarie civile e umana. L’Aborto è un diritto anche per le vostre compagne, anche per le vostre figlie”. Continua a leggere

——————————————————————–

Dicasterium pro doctrina Fidei

Fsspx.news

Il Dicastero per la Dottrina della Fede (DDF) sta preparando un comunicato per affrontare temi come la riassegnazione del sesso, la maternità surrogata e l’ideologia di genere. Un annuncio fatto dal cardinale Victor Manuel Fernandez che suggerisce che il futuro documento dovrà rimanere in linea con i pontificati precedenti.

Mentre l’alto prelato si trova nell’occhio del ciclone dopo la pubblicazione di Fiducia Supplicans e la riesumazione di un’opera giovanile che ha suscitato scalpore nel mondo cattolico, ha rivelato in un’intervista che il suo dicastero sta preparando un importante documento sui temi sociali. Continua a leggere

———————————————————————-

Vescovi africani, belgi e olandesi davanti alla Fiducia supplicans

Vescovi africani, belgi e olandesi davanti alla Fiducia supplicans

Roberto de Mattei – Corrispondenza Romana

La Conferenza episcopale della regione del Nordafrica (Cerna) riunita a Rabat, in Marocco, dall’11 al 15 gennaio, ha approvato la Dichiarazione Fiducia supplicans (vedi qui), stabilendo, a proposito della «pratica pastorale delle benedizioni», che è possibile dare la benedizione non solo individualmente, ma anche alle persone «in una situazione irregolare», che si presentano insieme domandandola, purché questo «non crei confusione per gli interessati stessi o per altri». Questa presa di posizione ha incrinato l’unanimità che si era creata attorno al comunicato del Simposio delle Conferenze Episcopali di Africa e Madagascar, firmato dal cardinale Fridolin Ambongo, in cui i vescovi africani manifestavano una netta opposizione al documento del cardinale Víctor Manuel Fernández (vedi qui: https://www.vaticannews.va/en/church/news/2024-01/cardinal-ambongo-secam-africa-blessings-homosexual-couples.html).

Il cardinale Robert Sarah, in un messaggio del 6 gennaio, aveva incoraggiato le«conferenze episcopali nazionali o regionali e ogni vescovo del mondo a seguire l’esempio dei vescovi africani: “Facendo così – spiegava – non ci opponiamo a papa Francesco, ma ci opponiamo fermamente e radicalmente a un’eresia che mina gravemente la Chiesa, Corpo di Cristo, perché contraria alla fede cattolica e alla Tradizione».  Continua a leggere

————————————————————–

Paesi Bassi: la conferenza episcopale reagisce a “Fiducia supplicans”

Fsspx.news

In un comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale della Conferenza episcopale olandese, e datato 4 gennaio, i vescovi olandesi danno una “Risposta a Fiducia supplicans“, secondo i termini stessi del titolo di questo intervento. Il termine “risposta” annuncia già le intenzioni dei firmatari.

Il testo rileva innanzitutto un’intenzione della Dichiarazione del Dicastero per la Dottrina della Fede (DDF): saper accogliere le persone in difficoltà, e in particolare coloro che vivono in relazioni irregolari (divorziati-risposati) o in coppie dello stesso sesso. Continua a leggere

————————————————————————

Zuppi difende le benedizioni delle coppie omosessuali: «Fiducia Supplicans è “collocata nell’orizzonte della misericordia”»

Chiesaepostconcilio

Il cardinale Matteo Zuppi, presidente della Conferenza episcopale italiana, ha accolto con favore la dichiarazione di Papa Francesco che apre le benedizioni alle “coppie” omosessuali. Potete trovare qui il testo completo della dichiarazione: Card. Zuppi: è il tempo della Chiesa.
Lunedì, in una dichiarazione resa aprendo i lavori della sessione invernale del Consiglio episcopale permanente della conferenza, Zuppi ha affermato di “accettare la Dichiarazione del Dicastero per la Dottrina della Fede, Fiducia Supplicans“, sottoscritta dal cardinale Victor Manuel Fernández, prefetto del dicastero, e autorizzata da Papa Francesco il 16 dicembre 2023, che consente ai sacerdoti di benedire coppie in “unioni irregolari” o omosessuali. Continua a leggere
.

—————————————————————————-

Lenin (1870-1924): Intervista a una mummia

Lenin (1870-1924): Intervista a una mummia

Corrispondenza Romana

Commemoriamo i cento anni della morte di Vladimir Il’ič Ul’janov Lenin, avvenuta il 21 gennaio 1924 a Gorki, in Russia, con il video realizzato dalla Fondazione Lepanto visualizzabile qui sotto o al seguente link: LENIN: intervista ad una mummia.

 

 

———————————————————————–

Vota contro la legge “fine vita” consigliera Bigon destituita dal Pd

Paolo Bracalini – ilgiornale.it

Fatta fuori dal Pd per aver votato contro la «legge Zaia» sul fine vita in Regione Veneto. Contro, dunque, l’indicazione del Pd con cui è stata eletta. Dopo pochi giorni è arrivato il provvedimento punitivo per la consigliera Anna Maria Bigon, determinante con la sua astensione per la bocciatura della «legge Zaia« sul fine vita: destituita dall’incarico di vicesegretario provinciale dei dem di Verona.

La Bigon, avvocato, ex sindaco per dieci anni, si era astenuta per ragioni di coscienza («come previsto dallo statuto del partito», ha specificato), senza uscire dall’aula per abbassare il quorum come chiesto dal Pd. Formalmente la decisione di farla fuori arriva dalla segreteria provinciale del partito.

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna in alto