5 dicembre 1766: nasce la prima Casa d’aste del mondo,  Christie’s

A Londra, James Christie (1730–1803) realizza la sua prima vendita all’asta, fondando così la più antica Casa d’aste; ciò avviene nelle stanze di Pall Mall , precedentemente occupate dal magazzino di stampe di Richard Dalton. In questi locali si tennero le mostre della Royal Academy of Arts fino al 1779. In seguito Christie si trasferì accanto a Gainsborough.

Sposato due volte, dal primo matrimonio ebbe quattro figli, dei quali gli successe il maggiore, James Christie il Giovane (1773-1831); il secondo, Charles , capitano del 5° reggimento di fanteria indigena del Bengala, fu ucciso nel 1812 in Persia durante un attacco russo; il terzo, Albany, morì nel 1821; il quarto, Edward, morì guardiamarina a Port Royal, in Giamaica, nel 1821.

Alto, possente e molto signorile, era dotato di notevole abilità d’eloquenza e grande entusiasmo professionale. Morì nella sua casa di Pall Mall l’8 novembre 1803, all’età di 73 anni. Venne sepolto nel cimitero della chiesa di St James, a Piccadilly, nel cuore di Londra.

Oggi Christie’s è rappresentata da 54 uffici in 32 Paesi e 12 sale in tutto il mondo fra cui New York, Parigi, Ginevra, Milano, Amsterdam, Dubai, Hong Kong, Zurigo, Shanghai, Mumbai. La compagnia conta più di 350 vendite ogni anno in oltre 80 categorie di oggetti, da opere d’arte a gioielli, da fotografie ad oggetti da collezione, fino a vini pregiati.

Christie’s fa parte del Groupe Artémis, di proprietà del magnate francese François Pinault, il quale acquistò la compagnia nel 1998.

Alla morte del fondatore, il figlio James Christie II prese la guida della Casa d’Aste più celebre al mondo e nel 1823 la sede venne  definitivamente spostata da Pall Mall Street al numero 8 di King Street a St. James.

Il ricchissimo Archivio storico Christie’s è stato chiuso ai visitatori a causa di forti tagli al personale, dovuti alla pandemia di Covid-19. La notizia è stata accolta con forte malumore e anche proteste dai collezionisti e dai ricercatori che erano soliti frequentare gli archivi nella sede di King Street.

 

Thomas Gainsborough, Ritratto di James Christie (1730 – 1803)

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su