Ratzinger: Marcel Lefebvre è stato il Vescovo più importante del XX secolo

Marco Tosatti – Stilum Curiae

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, l’amica e collega Maike Hickson, di Life Site News, ha pubblicato un articolo di grande interesse, che traduciamo in parte, rimandandovi alla lettura del testo integrale a questo collegamento. Ci sembra un testo e una documentazione storica molto importanti, nel momento in cui il Pontefice regnante manifesta la sua volontà di impedire la celebrazione della messa secondo il rito antico, Buona lettura. Continua a leggere

——————————————————————-

Lgbt senza più freni, “arruolato” anche Babbo Natale

Mauro Faverzani – Corrispondenza Romana

Niente da fare, l’ideologia gender è ormai eretta a sistema mondiale e da ogni fessura entra nelle nostre case, con la pretesa d’imporsi ovunque. Non v’è bocciatura politica che tenga: ddl Zan o meno, par rientrare dalla finestra quanto uscito dalla porta. A volte complice proprio la politica, com’è accaduto in Nuova Zelanda, dove, dopo il via libera giunto dalla Commissione parlamentare speciale sulla governance e sull’amministrazione, è giunto ad approvazione un disegno di legge, per rendere “neutra” o, per meglio dire, per cancellare di fatto l’indicazione del sesso dai certificati di nascita oppure per consentire di cambiarla anche ripetutamente, una volta raggiunta la maggiore età.  Continua a leggere

————————————————————————–

Super green pass, Draghi ottiene quello che voleva: disdette di pranzi e cenoni

ristorante

VicenzaToday

«Il nostro Natale non è salvo…il Governo tolga almeno l’onere del controllo»

L’associazione Ristoratori Veneto & Ho.Re.Ca., arrivata oggi a oltre 3.700 associati da tutta la regione, lancia l’ennesimo allarme sugli effetti che le decisioni prese a Roma comportano per il settore della ristorazione e non solo. La domanda non cambia: «Quale orizzonte per le nostre aziende?», si chiede Alessia Brescia, portavoce dell’associazione.

“Parlare di normalità quando la capienza è ancora limitata al 50% e i costi di gestione aumentano per il caro-bollette – spiegano – significherebbe dare una fotografia parziale della realtà e dimenticare cosa significhi lavorare per davvero. È in questo tipo di cornice che adesso, col super green-pass in arrivo, molti nostri soci iniziano a registrare disdette di cene e pranzi tra la seconda settimana di dicembre e i giorni prenatalizi». Continua a leggere

——————————————————————-

La clamorosa ammissione del direttore della Bayer: i vaccini a mRna sono terapie cellulari e geniche

Il Tempo

Ivaccini a mRna prodotti da Pfizer e Moderna rappresentano terapie cellulari e geniche. A parlare  al World Health Summit 2021 non è un complottista dell’ultima ora, ma Stefan Oelrich, membro del Board of Management della Bayer – una delle principali multinazionali farmaceutiche a livello mondiale che produce tra le altre cose l’aspirina – e responsabile della Divisione Farmaceutica della stessa azienda. Il dirigente della Bayer dal palco ammette che i “vaccini a mRNA sono terapie cellulari e geniche e il pubblico non avrebbe accettato di assumerli se non fosse stato per la pandemia. La pandemia ha creato il consenso su innovazioni prima improponibili. Continua a leggere

——————————————————————

Fonte vaticana: il Papa attaccherà le comunità Ecclesia Dei a febbraio. Stretta correlazione con la distruzione degli ordini contemplativi tradizionali

Chiesa e postconcilio
.
Non spira una buona aria per gli istituti e le congregazioni legate alla tradizione.
Abbiamo constatato come la Traditionis Custodes ha, tra l’altro, sancito il passaggio delle realtà un tempo sotto l’Ecclesia Dei – già nell’ambito della Congregazione per la Dottrina della Fede – alla Congregazione per la vita religiosa. Purtroppo abbiamo visto di che panni si vestono i gestori di questo centro di potere così amato da Bergoglio. Il loro dicastero può ora decidere della vita di centinaia di migliaia di persone consacrate in tutto il mondo, la cui sorte è così strettamente legata a quella del Rito Romano antiquiorContinua a leggere

——————————————————————-

Il piano d’azione del prefetto del Culto Divino Arthur Roche per la Liturgia tradizionale liquida

Chiesa e postconcilio

Il futuro cardinale Arthur Roche è una figura chiave nel progetto di distruzione della liturgia tradizionale. Quest’uomo, che ama le sue comodità e la sua tranquillità, non ha la statura di un personaggio storico, né cerca di esserlo: Auream quisquis mediocritatem diligit, diceva Orazio, di chi ama l’aurea mediocrità …

Questo 71enne inglese dello Yorkshire, ex vescovo di Leeds deve la sua nomina a Segretario del Culto Divino nel 2021 a Benedetto XVI – una di quelle disastrose nomine di papa Ratzinger – non per il fatto che avesse delle “doti liturgiche”, ma perché aveva presieduto la Commissione Internazionale sull’inglese nella liturgia, ICEL, l’organismo di coordinamento molto liberale tra le conferenze episcopali di lingua inglese, e conosceva meglio di chiunque altro il fascicolo delle traduzioni della nuova liturgia inglese. Continua a leggere
———————————————————————
.
.
Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su