Messa e vocazioni, i nostri tesori!

Cari membri della Fraternità, cari fedeli, cari amici!

Lo scorso 11 novembre, avevamo sollecitato la vostra generosità per raddoppiare le nostre suppliche verso il Cielo, per ottenere, con una Crociata di preghiere, la libertà incondizionata di assistere alla Messa e l’afflusso di numerose vocazioni.

Questa Crociata si è conclusa il Giovedì Santo scorso, ed abbiamo quindi potuto riunire i risultati. Con una gioia traboccante, avremo l’onore di consegnarli solennemente, il prossimo 1° maggio, alla Vergine Maria nostra Madre, nel primo giorno del mese a Lei consacrato, che è anche festa di san Giuseppe.

Mi sta a cuore, con queste poche righe, ringraziarvi calorosamente per l’impegno e l’ardore con i quali avete saputo rispondere al nostro appello. In queste ore così snervanti e difficili per la Chiesa ed i suoi figli, questa santa alleanza di preghiera attraverso il mondo è un potente conforto per le nostre anime e un sicuro pegno di speranza nell’indefettibile soccorso del Cielo.

Quale deve essere la nostra gratitudine verso la materna assistenza della Vergine Maria! Ovunque nel mondo, la stessa constatazione si impone: nonostante le restrizioni sanitarie e le difficoltà di ogni genere, i fedeli affluiscono, sempre più numerosi, intorno agli altari dove i nostri sacerdoti offrono il santo sacrificio. In molti luoghi di culto, il numero dei fedeli è perfino raddoppiato. Come spiegare questa rinascita?

Innanzitutto, con la potenza del rosario: infallibile e sempre efficace presso il Cuore Immacolato, questo magnete attrae a Dio l’anima che lo recita, e attira su di lei – ed intorno a lei – le benedizioni del Signore.

In secondo luogo, con l’impegno instancabile ed ingegnoso dei nostri sacerdoti, ai quali intendo esprimere la mia profonda gratitudine. Sapendo pure prendere dei rischi, non hanno risparmiato il loro zelo e i loro sforzi per garantire alle vostre anime il soccorso dei sacramenti, attirando numerosi nuovi fedeli. Grazie alla loro docilità a volte audace e alla libertà d’azione di cui godono in seno alla Fraternità, il loro ministero non ha mai smesso di raggiungere le anime e di diffondere in esse l’abbondanza della vita divina.

Infine, con il rinnovato fervore e l’impegno con cui ciascuno di voi intende lavorare alla propria santificazione. È innegabile che le circostanze attuali scuotano il torpore nel quale, forse, le nostre anime potrebbero essersi assopite. In questi tempi come in altri, la Provvidenza divina si serve dei mali che permette per stimolarci: riusciamo a capire meglio il valore della Messa e dei sacramenti da quando dobbiamo ricercarli con più ardore, e apprezziamo con più amore i benefici spirituali ricevuti, da quando temiamo di esserne privati.

Per questo, dopo questi ringraziamenti sinceri, è mio dovere incoraggiarvi. La nostra Crociata non deve fermarsi. Il mondo e la Chiesa hanno bisogno di cristiani che pregano e si santificano affinché Nostro Signore estenda il suo regno: anzitutto in loro stessi, e attraverso di loro in tutti coloro che il loro esempio può edificare. La Chiesa ed il mondo languiscono: Dio vuole delle anime che vivano, e la cui vitalità spirituale sia come un sangue nuovo per la rigenerazione del mondo. La volontà di Dio è la vostra santificazione.

Che infine questa intenzione delle vocazioni rimanga ben presente nei nostri cuori: non dobbiamo avere niente di più caro che di chiedere al Signore di suscitare delle anime generose, pronte a consacrargli tutte le loro forze e tutta la loro vita.

Che Dio vi benedica, sostenga la vostra generosità, e vi conceda di rimanere sempre nella sua carità!

Dillwyn, 25 aprile 2021, festa di San Marco

Don Davide Pagliarani, Superiore Generale

 

Fonte: Fraternità Sacerdotale San Pio X

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su