Comunicato del Vescovo di San Remo contro “lo scempio indecoroso” del Festival

Corrispondenza Romana

Riportiamo un intervento quanto mai opportuno di S. E. mons. Antonio Suetta, vescovo di Ventimiglia –  Remo, pubblicato il 2 febbraio 2022. Una triste apertura del Festival della Canzone Italiana 2022 ha purtroppo confermato la brutta piega che, ormai da tempo, ha preso questo evento canoro e, in generale, il mondo dello spettacolo, servizio pubblico compreso. La penosa esibizione del primo cantante ancora una volta ha deriso e profanato i segni sacri della fede cattolica evocando il gesto del Battesimo in un contesto insulso e dissacrante. Continua a leggere

——————————————————————

Usa e Polonia, due trionfi pro-life (e qualche ombra)

Mauro Faverzani – Corrispondenza Romana

Nuova vittoria legale pro-life negli Stati Uniti. La multinazionale dell’aborto, Planned Parenthood ha abbandonato la battaglia legale scatenata contro la più grande città americana, quella di Lubbock, nel Texas: qui pertanto i bambini non nati continueranno ad essere tutelati da una specifica ordinanza, votata a schiacciante maggioranza nel giugno scorso dalla popolazione. Un’ordinanza, che vieta letteralmente l’aborto, redatta oltre tutto in una forma blindata, a prova di tribunale. In cosa consiste? Nel ritenere i piccoli nel grembo materno qual sono ovvero esseri umani preziosi, che meritano protezione da parte della legge. Per questo entro i confini urbani gli aborti sono stati proibiti con relative, precise conseguenze legali per qualunque trasgressore. Continua a leggere

—————————————————————————

Europa, cercasi politici con la spina dorsale

Mauro Faverzani – Corrispondenza Romana

Riflettori puntati su Emmanuel Macron per le sue “esternazioni” sull’aborto, certo devastanti. In realtà, non è l’unica criticità emersa… Ma procediamo con ordine. Come noto, nel suo intervento tenuto lo scorso 19 gennaio nella sede di Strasburgo dell’Europarlamento, il presidente francese ha proposto una revisione della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione per inserirvi l’aborto, definito a sua volta, provocatoriamente ed ipocritamente, un «diritto che forgia questa Europa di valori forti». Continua a leggere

————————————————————-

Maestri Massoni GOI tra dialogo con la Chiesa e Lucifero (unione degli opposti?)

Padre Paolo M. Siano – Corrispondenza Romana

Nel febbraio 2019 Futura Edizioni di Perugia pubblica un libretto di 68 pagine a cura dell’Avv. Fabio Amici dal titolo “Chiesa e Massoneria: un dialogo possibile?” che raccoglie gli Atti dell’omonimo Convegno tenuto a Gubbio il 19 ottobre 2018, organizzato dal Circolo ACLI “Ora et Labora” di Fossato di Vico (PG) e dal Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili del Grande Oriente d’Italia (GOI) Regione Umbria. Nel libretto è precisato che nel 2018 Fabio Amici era Maestro Venerabile della Loggia “Miliocchi” (GOI) di Perugia (p. 12).  Continua a leggere

———————————————————————

Covid Italia, Giorlandino: “80 morti al giorno, non 400”

Giorlandino

ADNKRONOS

“Dei 400 morti al giorno dei quali si parla, in realtà non possono essere più di 50-80”. Lo afferma Claudio Giorlandino, direttore scientifico dell’Istituto di Ricerca Altamedica, spiegando nel dettaglio perchè il numero di 400 morti al giorno per covid in Italia sia ‘falsato’.

“Bisogna fare piena chiarezza sull’equivoco dei numerosi decessi quotidiani cosiddetti Covid. Il termine Covid viene impropriamente e ormai largamente usato, al maschile, come sinonimo del virus SarS-COV-2 ma in realtà si riferisce alla patologia da esso causata. Covid è acronimo dall’inglese Coronavirus disease, conosciuta anche come malattia respiratoria acuta.  Continua a leggere

————————————————————–

Sanità in Italia: ospedali vecchi, pochi posti letto e mancano i medici

Speranza Stato di emergenza

ANSA

Lo stato dell’assistenza negli ospedali italiani richiede “interventi immediati”. La vita media di moltissime strutture ha superato “ogni limite plausibile e sono addirittura inadeguate anche solo ad ospitare le nuove tecnologie”.

I medici ospedalieri sono 130mila, 60mila meno della Germania, ed i posti letto ordinari sono 314 per 100mila abitanti rispetto alla media Ue di 500. Carenze anche per le intensive. E’ la fotografia del Ssn scattata dal Forum delle Società Scientifiche dei Clinici Ospedalieri e Universitari, che chiede una riforma urgente. Il PNRR prevede invece, afferma, “pochissime risorse” per l’assistenza ospedaliera. Continua a leggere

 

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su