Ministro, noi la sfiduciamo”: l’ira dei poliziotti contro la Lamorgese

Francesca Galici – Il Giornale.it

Sono 7 gli agenti di polizia feriti nel corso delle manifestazioni di Torino, dove un gruppo di studenti ha provato ad assaltare la sede di Confindustria entrando in contatto con la polizia. Armati di pietre e bastoni, alcuni giovani hanno tentato di entrare negli uffici dell’Unione industriali, trovando lo sbarramento delle forze dell’ordine. Dalle identificazioni condotte dalla polizia, è emerso che i giovani che sono arrivati allo scontro con le divise appartengono ai centri sociali cittadini e sono stati denunciati per violenza e lesioni. Comprensibile il malumore della polizia davanti al continuo attacco. Continua a leggere

———————————————————————–

La virtù della fiducia nei tempi di confusione

Roberto de Mattei – Corrispondenza Romana

La virtù forse più necessaria nei tempi di confusione è quella soprannaturale della speranza che eleva lo sguardo al Cielo, nel desiderio di ottenerlo. La speranza ci allontana dal frastuono del mondo e verticalizza per così dire la nostra anima, comunicandole il senso dell’eterno che ci fa giudicare dall’alto le cose del mondo. La forma più perfetta di speranza è la fiducia, o confidenza in Dio, che san Tommaso definisce «spes roborata», «una speranza fortificata da una solida convinzione» (Summa Theologiae, II-IIae, q. 129, art. 6 ad 3).  Continua a leggere

————————————————————–

Sulla necessità di fermare le lobby omosessuali nella Chiesa

Don Dariusz Oko – Corrispondenza Romana

L’urgenza di un approccio circostanziato al tema delle comunità omosessuali nella Chiesa è sottolineata in modo particolare da Papa Francesco, il quale ha posto in rilievo la presenza in essa di una lobby omosessuale ed ha più volte messo in guardia dalla concessione dell’ordinazione sacerdotale a uomini con tendenze omosessuali.

Papa Francesco è ben consapevole del problema relativo al gran numero di sacerdoti omosessuali e, sostenendo in maniera chiara gli insegnamenti della Chiesa, li ammonisce severamente. Continua a leggere

———————————————————————–

A Gaza visitabili i resti di una chiesa del V secolo

Terrasanta.net
Il 24 gennaio scorso, dopo tre anni di restauri, nella Striscia di Gaza sono state aperte alle visite le vestigia di un’antica chiesa bizantina del V secolo. Si tratta di uno dei due antichi luoghi di culto cristiani oggi visitabili a Gaza. 
(c.l./g.s.) – A venticinque anni dalla sua scoperta, l’antica chiesa di Jabaliya – in località el-Mukheitim, 4 chilometri a nord di Gaza City – sta vivendo una nuova vita. Dopo un ampio progetto di restauro durato più di tre anni, il 24 gennaio scorso si è svolta la cerimonia di apertura al pubblico del sito archeologico, sotto l’egida del ministero del Turismo e delle Antichità di Gaza e alla presenza dell’arcivescovo greco-ortodosso locale Alexios. I primi visitatori hanno potuto ammirare i resti di questa chiesa edificata nella seconda metà del V secolo su una superficie di circa 800 metri quadrati. Con il monastero di Sant’Ilarione, la chiesa rappresenta l’unico altro sito archeologico cristiano accessibile al pubblico nell’enclave palestinese. Continua a leggere

———————————————————————

Basta ipocrisie, il tradimento dei Popolari

Mauro Faverzani – Corrispondenza Romana

Avevamo fatto notare un paio di settimane fa quanto il miraggio di una poltrona troppe volte abbia determinato tradimenti e voltafaccia da parte di una classe politica, attenta più all’interesse che all’ideale. Così ecco, ad esempio, il nuovo presidente dell’Europarlamento, Roberta Metsola, “sospettata” d’esser pro-life per aver votato a suo tempo contro l’aborto, “reinventarsi” immediatamente pro-choice, perfettamente allineata col mainstream di Palazzo, unico modo per conservare la carica. Continua a leggere

——————————————————————–

Il vacuo nichilismo del festival di Sanremo

Tommaso Scandroglio – Corrispondenza Romana

Sbadiglio e disgusto. Il sig. Rossi ha sbadigliato quando l’altro giorno, in apertura del Festival di Sanremo, Achille Lauro ha recitato, pardon, ha cantato Domenica. Più orecchiabile e più memorabile della melodia (?) di Domenica è quella che si ascolta negli ascensori degli hotel. In merito al testo è come se non esistesse perché le parole seguono un principio aleatorio, sono “parole in libertà” per dirla con Marinetti. Ma è appunto una trovata futurista di più di cento anni fa. Una cosa vista e stravista. Continua a leggere

———————————————————————

Stato di emergenza, Draghi: “Vogliamo eliminare restrizioni il più presto possibile”

Adnkronos

“Voglio uscire al più presto possibile” dall’emergenza covid, “vogliamo eliminare le restrizioni il più presto possibile”. Il premier Mario Draghi si esprime così sull’ipotesi di porre fine allo stato d’emergenza che scade il 31 marzo, evitando un’ulteriore proroga. “Non abbiamo ancora una road map specifica, è mia intenzione uscire con una road map specifica entro pochi giorni per eliminare ogni incertezza tra ora e il 31 marzo. Questo è importantissimo per tutti: famiglie, scuole, attività produttive. Continua a leggere

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su