La Chiesa senza storia

Gregorio De Bonifaci – Corrispondenza Romana

La pubblicazione del motu proprio contro la Messa tradizionale ha suscitato nel mondo fedele a questa forma liturgica reazioni improntate ad amarezza e sdegno, non a sorpresa. L’ostilità di papa Bergoglio nei confronti di tutta la tradizione cattolica, non solo della liturgia, è palese ormai da otto lunghi anni; durissimo, a tratti veramente feroce, questo documento, e spietato si rivela il pontefice anche nei confronti del suo predecessore: cancellare uno dei documenti fondamentali del pontificato di Benedetto XVI quando egli è ancora in vita è un atto violento e crudele a livelli difficilmente superabili. Continua a leggere

——————————————————————

Perché pregare san Giuseppe Freinademetz

Roberto de Mattei – Corrispondenza Romana

Pochi conoscono e pregano san Giuseppe Freinademetz, un santo missionario che merita la nostra devozione nell’ora presente.

Giuseppe nacque a Oies, in Val Badia, un villaggio tra i prati e boschi ai piedi di alte montagne, il 15 aprile del 1852, da una famiglia di contadini dalla fede profonda. Era un tirolese o, più precisamente un ladino, suddito di Francesco Giuseppe, Imperatore di Austria Ungheria. I ladini sono una comunità linguistica, diffusa in alcune valli delle Dolomiti raccolte nella diocesi di Bressanone. Fu in questa cittadina del Sudtirolo che Giuseppe fu ordinato sacerdote il 25 luglio 1875. Maturò la scelta di diventare missionario ed entrò nella Società del Verbo Divino fondata pochi anni prima da sant’Arnold Janssen (1837-1909). Continua a leggere

—————————————————————————

Grave lutto nel mondo della Tradizione: la morte a Firenze del Conte Giovanni Vannicelli Casoni

“In Paradisum deducant te angeli
in tuo adventu suscipiant te Martyres
et perducant te in civitatem sanctam Jerusalem
Chorus Angelorum te suscipiat,
et cum Lazaro quondam paupere,
aeternam habeas requiem”

Pucci Cipriani ed Ascanio Ruschi, annunziano, a nome della Comunione Tradizionale, di “Soldati del Re” ( www.soldatidelre.it) e di “Controrivoluzione”(www.controrivoluzione.it) la scomparsa del Conte Giovanni Vannicelli CAsoni, baluardo della Tradizione cattolica e difensore della Messa tradizionale. E’ deceduto mercoledì otto settembre, il Conte Giovanni Vannicelli Casoni, avendolo il Signore chiamato a sé proprio nel giorno della Nascita della Vergine Maria (“…il giorno in cui Dio – scrive San Pier Damiani – comincia a mettere in pratica il suo piano eterno, poiché era necessario che si costruisse la casa, prima che il Re scendesse ad abitarla”); e anche questo è non è un caso: il Conte Vannicelli era devotissimo della Madonna, la “cara Mamma celeste”, e la sua “arma” di combattimento, sull’esempio di Luigi Maria Grignion de Monfort, era il Santo Rosario Continua a leggere

————————————————————————

Nuove criticità in Cina, autoritarismo in Perù

Mauro Faverzani – Corrispondenza Romana

Sempre drammatiche le condizioni, in cui vivono i cattolici in Cina. L’ultima novità è giunta dalla provincia dell’Heilongjiang: anche qui, come altrove, le autorità territoriali hanno strutturato un sistema di ricompense per tutti i delatori, disposti a segnalare “reati” legati al culto delle comunità cristiane. L’obiettivo, formalmente, è quello di reprimere le attività religiose “illegali” e di “prevenire” eventuali focolai di Covid-19, ma che si tratti di generici pretesti lo dimostra il fatto che il provvedimento riguarda anche quanti distribuiscano materiale religioso all’esterno dei luoghi di culto, quanti promuovano donazioni non autorizzate in beni o denaro e quanti distribuiscano stampe e pubblicazioni. Le spiate, anche a carattere anonimo, possono essere trasmesse via telefono, per mail o tramite lettera ed i compensi possono raggiungere anche i mille yuan, pari a circa 150 dollari. Continua a leggere

———————————————————————–

Covid: la Danimarca riapre tutto

Danimarca riapre tutto

COPENAGHEN, 10 SET – Ultime misure restrittive anti-Covid rimosse da oggi in Danimarca, compreso l’obbligo del Green Pass in versione locale per entrare nelle discoteche e negli stadi, dopo che le autorità sanitarie hanno giudicato la pandemia “sotto controllo” e il coronavirus “non più una minaccia critica”.

Ad aprile la Danimarca era stato il primo Paese in Europa a imporre il certificato sanitario digitale per l’ingresso in bar, ristoranti, musei, impianti sportivi, teatri, eccetera. Continua a leggere

——————————————————————————-

Covid, GB: 89% dei contagiati è vaccinato, report sconvolge gli esperti

covid gb 89% dei contagiati è vaccinato

Antonio Amorosi – Imola Oggi

Il ministero della Salute britannico ha pubblicato sul suo sito ufficiale un report datato 20 agosto 2021 e che fa un briefing relativo al periodo 1 febbraio 15 agosto 2021. Sul rapporto si stanno interrogando gli esperti, intenti a capirne i motivi, dopo la massiccia campagna di vaccinazione nazionale.

Nel Paese l’89% delle persone risultate contagiate per Covid erano vaccinate contro il virus. L’altro 11% è relativo a persone non vaccinate. La variante Delta, dominante in UK ha contagiato 386.735 soggetti di cui 337.834 con un’età inferiore a 50 anni e 48.264 con un’età superiore ai 50 anni. Continua a leggere

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Stampa
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su